Pietre d'inciampo - 2016

 

Progetto “Pietre d’inciampo” promosso dal

 

Le “Pietre di inciampo” (Stolpersteine) sono un monumento diffuso e partecipato ideato e realizzato dall’artista tedesco Gunter Demnig per ricordare le singole vittime della deportazione nazista e fascista.

Il nostro Istituto ha aderito al Progetto ” Pietre d’inciampo “ (“Stolpersteine”) promosso dal Museo Diffuso della Resistenza , dal Goethe Institut , dalla Comunità ebraica, dall’ANED e da altri enti della città di Torino. Si tratta di un progetto che l’artista tedesco Gunter Demnig porta avanti da molti anni per ricordare chi non è più tornato dai campi di sterminio. E’ un monumento “dal basso” che ha avuto diffusione prima in Germania poi in molti altri paesi europei. Piccole targhe d’ottone poste su cubetti di pietra vengono incastonate nel selciato davanti all’ultima abitazione scelta liberamente dalla persona vittima della deportazione. Le placche portano la scritta: “ Qui abitava…..” con il nome della persona, data di nascita e di morte o scomparsa. L’inciampo è visivo e mentale, perché lo scopo è di far riflettere chi si imbatte, anche casualmente, nella piccola targa. La classe 4D del Liceo delle Scienze Umane è stata scelta come destinataria di una pietra intitolata al signor Ernesto Valabrega, Corso Massimo D'Azeglio 23. La classe è stata divisa in due gruppi: uno di “ricercatori” che, affiancata da personale dell’Istituto storico della Resistenza, ha esaminato documenti utili alla ricostruzione della biografia della persona cui la pietra è dedicata. Il secondo gruppo di “progettisti” ha prodotto un lavoro multimediale, che è stato poi presentato alle altre classi quinte dell’istituto.

La cermonia di posa della pietra d'inciampo si terrà giovedì 14 gennaio 2016 alle ore 16.50 in corso Massimo D'Azeglio 23.

 

 

Questo sito non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più clicca qui (Sito esterno del Garante della Privacy). Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.